BIO

Curriculum
Credits
Awards
Lost & Found
Trenti Docet




DESIGN PER L'ABITARE

Furniture
Kit
TV Stands
Lighting
Tableware

























DESIGN PER L'AMBIENTE




UN TUFFO NEL TEMPO | 2009 | ICF Corporate RAD 120 | 2005 | Seac - Radim Group AUTOVELOX 105 SE | 2002 | Sodi Scientifica MINI MIRROR | 2001 | BMW Group
SLIM  | 1999 | Seac - Radim Group ALISEI  | 1998 | Seac - Radim Group MFT 192 GSM  | 1998 | Ciemme Sistemi - Tim PAPER VENDING MACHINE  | 1992
Il corso di laurea in Disegno Industriale tenuto da Roberto Segoni era incentrato sul tema del design per la collettività. Inevitabile quindi che mi sia stata trasmessa una forte passione per il design delle strumentazioni. Ho affrontato, per la prima volta in facoltà, un tema a me caro e sempre attualissimo che è quello della distribuzione automatica con il progetto di un distributore automatico di carta da disegno.
Pur essendo appassionato di tecnologia e sportivo agonista da oltre un ventennio, nel 1998 ho dovuto respingere una interessante offerta da parte di Tecnogym che aveva intenzione di reclutarmi per fondare il proprio ufficio stile interno. Con Ciemme Sistemi abbiamo lavorato molto sul tema della comunicazione commerciale. Siamo entrati in finale al Premio Smau con il display a led MFT192GSM commissionato dalla Tim, che esegue full time marketing via GSM direttamente nei punti vendita. Discorso a parte meritano i misuratori di velocità Autovelox prodotti da Sodi Scientifica e premiati all'Intertraffic di Amsterdam come i migliori al mondo.
Anch'io come tutti, detesto pagare multe, però sono fiero di aver partecipato a questo progetto quando leggo sui quotidiani che laddove è stato installato si è ridotto il numero degli incidenti stradali.
Un settore a sé stante nel gruppo delle strumentazioni è sicuramente quello del medicale. Questi prodotti nascono dalla magica sinergia di varie competenze professionali: ci si trova a cooperare con ingegneri meccanici ed elettronici, con biologi, con laureati in medicina e fisica, e ognuno trasmette all'altro informazioni estremamente interessanti.
Nell'arredo un pezzo può avere successo anche solo se piace, qui il concetto di design cambia. Nel medicale ancor più che nel pubblico, il quoziente funzionale predomina su quello estetico. Un analizzatore elettronico non si può permettere di sbagliare un valore del sangue.
Per questo i margini di intervento del designer sono spesso limitati al vestire in modo discreto un meraviglioso meccanismo elettronico.
Nelle strumentazioni che ho disegnato per Seac ho cercato di forzare questi concetti, dimostrando che un fotometro da banco non necessariamente deve avere, in quanto strumento elettromedicale, la solita forma bassa e bombata, che il colore non deve essere per forza un banale beige; oppure che un analizzatore elettronico che si vende in poche centinaia di esemplari può raggiungere una soddisfacente espressività con una forma realizzata in economia attraverso l'utilizzo di lamiere sagomate in un certo modo, senza investire decine di milioni in attrezzature di stampaggio.